GoAll Obiettivo Inclusione

GOALL_OBIETTIVO INCLUSIONE

A marzo 2017, in occasione del Progetto “Obiettivo Inclusione” promosso dall’ITES Olivetti di Lecce e che ha coinvolto una lunga lista di enti privati, pubblici e del Terzo Settore con la realizzazione di un Torneo di Calcio a 8 con squadre miste ed inclusive, viene costituita a Novoli la squadra sportiva dilettantistica GoAll su iniziativa della Fondazione Emmanuel in collaborazione con l’Associazione Culturale Rapsodia 8.9, Amis Onlus Associazione Mediatori Interculturali Salento e Saietta Film.

La squadra, composta da richiedenti protezione internazionale, detenuti inseriti in percorsi di alternativa al carcere, artisti, mediatori ed operatori sociali, nasce con l’obiettivo di testimoniare la possibilità di trasformare un pregiudizio in inclusione, attraverso un percorso di incontro, conoscenza, dialogo e divertimento.

Per sua natura lo sport è partecipazione, inclusione e cittadinanza; esso unisce gli individui e le comunità. Lo sport fornisce la possibilità di apprendere la disciplina, consolida la fiducia in se stessi, sviluppa l’attitudine al comando e insegna inoltre valori fondamentali come la tolleranza, la cooperazione e il rispetto e nello stesso tempo la cultura della fatica e la capacità di gestire sia le vittorie che le sconfitte.

Nel gioco del calcio, infatti, si valorizzano le capacità e le differenze individuali, mettendole al servizio della squadra, per il raggiungimento di un obiettivo comune. Il calcio, in quanto sport popolare ed universale, è in grado di creare, di per sé, comunità e partecipazione; anche il pubblico, non soltanto riceve il messaggio dell’inclusione, ma è chiamato, con il tifo, a farlo proprio.